Cave di Cusa

Turismo trapani
Arrivare
Dormire
Muoversi
Fare & Vedere
  Area riservata
Principali Località

Pdf Mini Guides



Salemi Autoservizi
Dove Dormire

Per il Turista


Come Arrivare


Farmacie di turno
 

Le Cave di Cusa

A 11 km dalla città, c’è il luogo da cui i Selenuntini prelevavano il materiale necessario alla costruzione dei loro maestosi templi: le Cave di Cusa.
Solo lì trovavano un tufo abbastanza duro per poter essere lavorato in blocchi di grandi dimensioni.
Le cave furono usate per un arco di tempo molto lungo e probabilmente il lavoro coinvolgeva un gran numero di persone.

La grandezza dei blocchi di tufo richiedeva l’applicazione di un metodo particolare: i blocchi venivano scavati direttamente nella roccia e lavorati in loco. Solo dopo si procedeva al trasporto.
La particolarità delle Cave di Cusa è che esse furono abbandonate improvvisamente, nel 409 a.C., a causa dell’arrivo dei Cartaginesi che avrebbero distrutto Selinunte.
Così, ancora oggi, è possibile vedere le pareti delle cave intagliate dagli arnesi dei Selenuntini, alcuni blocchi di pietra lasciati in fase di lavorazione mentre altri, sparsi qua e là, erano già stati staccati dalla roccia ed erano pronti per essere portati in città. Ce ne sono alcuni anche sulla via che porta verso Selinunte.
Una visita alle Cave di Cusa permette dunque di ricostruire l’intero ciclo di estrazione della materia prima qui usato tra il Vi e il V sec. a.C.

> SEGESTA
- Area Archeologica
- Il Tempio
- Il Teatro
- Rappresentazioni

> SELINUNTE
- Parco archeologico

> CAMPOBELLO DI MAZARA
- Le cave di cusa

> PANTELLERIA
- Archeologica terrestre
- Archeologica subacquea

> MOTHIA
- Giovinetto e Museo

> ERICE
- Le mura ciclopiche

> LEVANZO
- Grotta del Genovese

> MARSALA
- Museo Archeologico
- Nave Punica
- Insula Romana
 

Trapaniwelcome - Informazione turistica sulla provincia di trapani
© Associazione Culturale Trapani Welcome 2007-2016 tutti i diritti riservati - P.IVA 02428260810 - Tel. +39 340 2427212