Archeologia subacquea Pantelleria

Turismo trapani
Arrivare
Dormire
Muoversi
Fare & Vedere
  Area riservata
Principali Località

Pdf Mini Guides



palermotrapanibus
Dove Dormire

Per il Turista


Come Arrivare


Farmacie di turno
 

Archeologia subacquea a Pantelleria

Cala Gadir: Nell’antichità Gadir fu uno scalo molto frequentato. Questo spiega perchè i suoi fondali sono una ricchissima miniera di reperti. Da lì proviene una copiosa collezione di anfore di periodo punico. Nella stessa area sono stati individuati i frammenti di due relitti risalenti rispettivamente alla fine del III – inizio II sec. a.C. e alla fine II – inizio I sec. a.C.

E’ stato creato un itinerario archeologico subacqueo che permette ai sub di ammirare gli antichi reperti direttamente in loco, tra i 18 e i 30 m. di profondità.

Porto di Scauri: il Porto di Scauri, nella parte sud-occidentale dell’isola, è una baia ben protetta dai venti. Qui sono stati ritrovati i resti di un relitto, affondato intorno alla fine del V sec d.C. Un’ampia area tra i 6 e i 10 m. di profondità, è ricca di ceramica, sia integra che in frammenti, e di oggetti di uso quotidiano di vario tipo.

Arenella: Nel tratto di mare antistante la località Arenella sono presenti molti reperti ceramici e anfore cilindriche di età tardo-imperiale.

> SEGESTA
- Area Archeologica
- Il Tempio
- Il Teatro
- Rappresentazioni

> SELINUNTE
- Parco archeologico

> CAMPOBELLO DI MAZARA
- Le cave di cusa

> PANTELLERIA
- Archeologica terrestre
- Archeologica subacquea

> MOTHIA
- Giovinetto e Museo

> ERICE
- Le mura ciclopiche

> LEVANZO
- Grotta del Genovese

> MARSALA
- Museo Archeologico
- Nave Punica
- Insula Romana
 

Trapaniwelcome - Informazione turistica sulla provincia di trapani
© Associazione Culturale Trapani Welcome 2007-2016 tutti i diritti riservati - P.IVA 02428260810 - Tel. +39 340 2427212