Parco archeologico di Selinunte

Turismo trapani
Arrivare
Dormire
Muoversi
Fare & Vedere
  Area riservata
Principali Località

Pdf Mini Guides



Trapani Calcio Store
Dove Dormire

Per il Turista


Come Arrivare


Farmacie di turno
 

Il Parco Archeologico di Selinunte

Il parco di Selinunte rappresenta una delle aree archeologiche più ampie e più rilevanti in ambito europeo. Qui lo stile dorico ha trovato una delle sue più alte espressioni sebbene non manchino tracce degli influssi locali.

Il Parco Archeologico di Selinunte è aperto tutto l’anno.
Durante la stagione estiva l’ingresso è consentito dalle 9.00 alle 17.00
Durante la stagione invernale dalle 9.00 alle 16.00.
Ingresso: 6,00 € - Ingresso ridotto (18 -15 anni): 4,50 €
Ingresso libero per i cittadini della Comunità Europea inferiori ai 18 anni o superiori ai 65.
Biglietteria: 0924 46277

Complessivamente il parco racchiuse 8 templi. All’interno di quest’area molto vasta, è possibile distinguere 4 zone diverse:

L’ACROPOLI a sud

E’ la parte più ricca e più bella di tutto il parco archeologico. E’ circondata da mura possenti e, sul versante sud, finisce a strapiombo sul mare. Possedeva un ottimo apparato difensivo e un avanzato impianto urbanistico. Sull’acropoli si trovano ben 5 degli 8 templi che fanno parte del parco. Tra questi c’è anche il tempio C, forse dedicato ad Apollo. Riccamente decorato, era tra i più antichi e più grandi di tutto il parco.

LA COLLINA DI MANUZZA a nord

E’ questa la zona fertile e accogliente che i primi coloni scelsero per insediarsi. Qui si sviluppò l’abitato vero e proprio. Nel IV secolo però, quando ormai il periodo d’oro di Selinunte si era concluso, gli abitanti si trasferirono sull’acropoli.

LA COLLINA ORIENTALE

Qui troverete i templi E, F e G. Quest’ultimo, forse dedicato ad Apollo o a Zeus, merita un’attenzione particolare. Il tempio G era lungo più di 110 m. e largo più di 50: questo lo rendeva non solo il più grande della città ma anche uno dei più imponenti di tutto il mondo allora conosciuto.

IL SANTUARIO DELLA DEA MALÒPHOROS a ovest

Il santuario che sorge sulla collina ovest è dedicato alla dea Malòphoros (portatrice di melograno), una delle tante espressioni locali della madre terra. Fu in uso per un periodo molto lungo: dal VII secolo fino all’ultimo periodo di vita delle città, durante il quale venne consacrato alle divinità puniche.

Da Selinunte proviene l’Efebo selinuntino, una pregevole statuetta bronze risalente al V sec. a.C.
Oggi è conservato al Museo Civico di Castelvetrano.
Via G. Garibaldi 50 – Castelvetrano Tel: 0924 908893
Aperto dal Lunedì al Sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

> SEGESTA
- Area Archeologica
- Il Tempio
- Il Teatro
- Rappresentazioni

> SELINUNTE
- Parco archeologico

> CAMPOBELLO DI MAZARA
- Le cave di cusa

> PANTELLERIA
- Archeologica terrestre
- Archeologica subacquea

> MOTHIA
- Giovinetto e Museo

> ERICE
- Le mura ciclopiche

> LEVANZO
- Grotta del Genovese

> MARSALA
- Museo Archeologico
- Nave Punica
- Insula Romana
 

Trapaniwelcome - Informazione turistica sulla provincia di trapani
© Associazione Culturale Trapani Welcome 2007-2016 tutti i diritti riservati - P.IVA 02428260810 - Tel. +39 340 2427212